Exclusive Choices for Residential and Commercial Real Estate
(+1) 305-397-8831
Sator Realty, LLC

Miami Beach la nuova NYC?

Miami Beach la nuova NYC?

 

South Beach è emersa negli ultimi anni come la meta favorita dei newyorkesi per l’acquisto di una seconda casa, cui hanno fatto seguito alcuni dei maggiori costruttori e principali broker della Grande Mela specializzati nel settore luxury.

Fin dagli anni ’30, Miami Beach è stato il parco divertimenti dei newyorkesi, grazie alle sue splendide spiagge, al sole tutto l’anno ed alla incredibile vita notturna. Negli ultimi due anni però, una nuova ondata di acquirenti e costruttori ha scelto la Magic City con l’obbiettivo di stabilirsi qui: o almeno di allungare un po’ la propria permanenza.

“Per i newyorkesi tutto ruota intorno al concetto di comodità. Acquistare una proprietà a Miami Beach dignifica non dover guidare, avere un accesso semplice ed immediato a qualunque negozio, servizio o struttura di lusso. Ecco perché, quando si sceglie di venire a Miami, l’attenzione si sposta  naturalmente sulla Spiaggia”, dichiara Michael Tillman, direttore del settore acquisizioni e sviluppo per la Florida presso LeFrank, una compagnia privata che unisce alcune tra le maggiori agenzie immobiliari del Paese.

“Quasi tutti i dirigenti delle grandi multinazionali conoscono South Beach. È una destinazione che offre garanzie di tenuta e che anche nelle fasi cicliche dell’immobiliare ha mantenuto un valore relativamente stabile, oltre ad essere sempre la prima area a condurre la crescita. C’è sempre più interesse da parte dei costruttori newyorkesi ha stabilire una piattaforma operativa quaggiù”.

È un indicatore importante che costruttori delle dimensioni e prestigio di LeFrank decidano di stabilirsi nel sud della Florida perché segnala la presenza di quelle infrastrutture necessarie a portare Miami Beach al livello successivo di crescita.

Appurato che il tipico investitore newyorkese vuole comprare principalmente a Miami Beach, i nomi più popolari tra gli high rise condo emersi negli ultimi anni includono il Continuum, il W South Beach, Il Villaggio ed il Paradiso al Gansevoort mentre tra gli edifici di media statura spiccano il Capri, il Cosmopolitan ed il Courts a South Beach, per via anche del maggior fascino Art Deco.

Se da sempre New York ha avuto un legame speciale con Miami Beach come meta turistica, prima che il Sud America prima, e l’Europa dopo, la eleggessero a mecca dell’immobiliare , l’aumento vertiginoso dei prezzi immobiliari a Manhattan e la contemporanea assenza di tasse sul reddito per i residenti del Sunshine State, ha reso i prezzi di Miami Beach fortemente concorrenziali. In poche metropoli negli States prezzi al piede quadro fino a $2,500 sarebbero visti come affari, ma per chi è abituato ai numeri di Manhattan, rimangono occasioni da non perdere.

Se a considerazioni puramente finanziarie si aggiungono la vivacità di South Beach, la sua natura pedonale, l’arrivo di chef stellati da New York, l’aumento dell’offerta culturale con l’Arscht Centre ed il Perez Museum, la nuova Opera House, quello che si presenta ai newyorkesi è una città non solo in cui divertirsi, ma un luogo da amare e chiamare Casa.

Qui sta la grande differenza con l’ondata di europei e di sudamericani. Miami Beach è vista come la città in cui comprare una seconda casa o una terza, quarta, quinta, non solo come un porto d’entrata di capitali per gli States.

 Il 2014 promette  quindi di scrivere un capitolo importante nella lunga storia d’amore tra Magic City e la Grande Mela.

 

 

 

 

Site Map

Back to Top
Quick Search
More Options
Terms / Privacy / Accessibility ADA